sabato 4 settembre 2010

O forse è più la voglia di sparire da questo mondo?


e sono qui davanti a questo computer, la notte del sabato sera. a che fare?
a pensare, a cercare disperatamente risposte a questa testa che mi è rimasta.
a trovare un senso alla vita che ho ora, alle scelte che ho preso e a quelle che non ho preso.

cosa voglio io?
chi sono io?
dove dovrei stare?

non so nulla di tutto ciò.

giornate che passano a fare conti stupidi, a pesare, a calcolare, a pensare a scuse, a fare del digiuno una forza.

pianti.

voglia di sorridere.

voglia di vivere.

o forse è più la voglia di sparire da questo mondo?

non trovo nulla intorno a me, non vedo via di uscita: troppe pressioni, troppe ansie, troppe persone superficiali.
la montagna, i miei amici, le nostre risate: quella è la cura. ma non accadrà mai.

qui è tutto così grigio, tutto così inutile.

e mi chiedo dove sono finita?
in fondo sono una ragazza molto carina, simpatica..ma nonostante ciò io mi odio, mi faccio schifo, vorrei avere un rastrello e togliermi tutta la carne di dosso. vorrei urlare al mondo il mio dolore, vorrei si accorgessero di me.
se l'anno scorso mi permettevo di arrivare a 700-800 kcal ora 300 mi sembrano già troppe e mi sembra di impazzire.

la mia gabbia, la mia prigione, la mia lotta, la mia morte.
ma sapete una cosa? me la sono voluta tutta io questa sofferenza.
questa gabbia me la sono costruita io sbarra per sbarra, angolo per angolo..
sono io la patetica stronza che si fa del male, e le persone dovrebbero solo che provare disprezzo per me.

ma io cosa cerco?
cosa diavolo sto cercando da questa vita?
cosa voglio?

non lo so, non so nulla e non lo saprò più.

a volte chiudo gli occhi e spero con tutto il cuore di non aprirli mai più.
altre volte li chiudo e spero di risvegliarmi nella mia isola felice.
a volte li chiudo e piango finchè non ho più anima in corpo.

e mi odio ancora di più perchè io so di avere un'anima grandissima ma soprattutto buonissima e le sto facendo tanto male.

vorrei tornare ad un anno fa preciso quando pensavo di stare meglio, sorridevo, avevo trovato quel principe..era tutta una novità, una voglia di vivere e di stare bene..voglia di vivere me stessa e voglia di vivere lui.
e ora non ho più nulla.
lui c'è..lui vuole starmi vicino per famri stare meglio..non si aspetta nulla da me.
io forse lo amo ancora, forse no..ma è anche lui una mia droga..ci siamo visti e boh..non un bacio ne nulla..ma non so cosa voglio..
ma mi agita mi fa innervosire..vorrei dargli tante botte per tutte le cazzate che mi ha fatto..sfogare tutta la mia rabbia..

in tutto ciò..
posso solo dirvi ancora che ne miei pensieri confusi, sto cercando di tenere il più duro possibile..
perchè almeno recuperare il mio fisico sarebbe un primo passo verso qualcosa di migliore...

vi abbraccio

3 commenti:

_Piggy ha detto...

Sai, se le avessi mi piacerebbe dare delle risposte a tutte queste tue domande... mi spiace che stai così male...
Spesso anch'io mi chiedo cosa ci spinge a fare "tutto questo", e mi trovo sempre indecisa tra -voglio scomparire- e -voglio che si accorgano che io esista-, che è esattamente il contrario di scomparire.
Di sicuro non sei l'unica che si è fabbricata da sola e con tanta cura la gabbia dentro cui rinchiudersi... ma non per questo penso tu sia patetica. O una povera stronza.
Comunque devi cercare di tenere duro,sempre sempre, anche se troppe volte sembra quasi inutile, quando non si trova una sola buona ragione per cui valga la pena tenere duro...
Ti abbraccio forte,,
Piggy

Alessandra ha detto...

nessuno possa rispondere credo, è un meccanismo infernale e basta. come le sabbie mobili. ognuna infondo sa che dovrebbe uscirne, che vivrebbe meglio di sicuro, ma non si lascerà mai andare completamente a mio parere....

AмуIѕFαllιи'TσPιєcєѕ. ha detto...

Dai piccola. Ci stò passando anche io da 2 anni e credimi è la cosa più difficile del mondo.
Puoi farcela. Pensa che mi sono sfogata con il mio ragazzo e mi ha detto che ho bisogno di uno psicologo... Bella roba.
Ti abbraccio forte forte!
=3

Amy