domenica 27 dicembre 2009

NELLA SPERANZA DI RITROVARE ME STESSA!

i oparto nella speranza di ritrovare me stessa in quel posto che io tanto amo!
che quest'estate mi ha fatta rivivere un sogno.
mi ha fatto sollevare da sotto terra.

vi abbraccio tutte e viauguro una buona fine dell'anno.
siate forti.
percorrete la vostra strada e cercate il più possibile di farlo a testa alta.
siete tutte delle piccole fatine che hanno bisogno solo di ali d'orate per volare.

baci ragazze.
e grazie di tutto.

martedì 22 dicembre 2009

SPARIRE.

voglio sparire.
diventare un fuscello che prende il volo.
via.

volare volare volare.

verso il sole.
verso la luna.

oggi mi sono sentita morire dentro veramente.

mi sento cullata da un panno di seta imbevuto di malinconia.

chiudere gli occhi e sentirsi portare via.

domenica 20 dicembre 2009

LOTTO CON I MIEI SENTIMENTI: FALSE ILLUSIONI.


una domenica mattina, anche se ormai matina non è lo è più tanto.
come sto?
non lo so proprio.
mi sembra di essere in un limbo senza via di uscita.
ieri sera, sabato sera alle undici ero a casa.
non avevo voglia di fare nulla e il mio ragazzo è andato inun discoteca per il compleanno di suo fratello.
e io?
tanta ansia.
tanta paura che mi tradisca.
stanotte alle 4 mi sveglio e trovo 8 suoi messaggi stupendi.
lo amo.

giorni strani.
vorrei solo scappare anche se tutto intorno a me sembra perfetto.
sono qui che ascolto le canzoni che cantavo smerpe con i miei amic su in montagna.
quest'estate, un'estate magica.
e mi manca. da morire.
mi mancano tutti loro.
il loro modo di vivere, la loro semplicità.
io per loro ero e sono un'anima, non un corpo.
un'anima.
mi hanno fatta sentire veramente importante.
veramente me.
potevo esser eingrassata un sacco ma a loro non interessava.
ero io.
e ora non vedo l'ora di raggiungerli nuovamente.
non vedo l'ora.
ho bisogno dell'aria che respiro la.
ne ho bisogno.
ho bisogno di ritrovare un pochino me stessa.
tutto.
mi manca tutto di li.
di quel meraviglioso paesino di montagna che amo con tutta me stessa.
sto davvero bene li.

sono stati giorni di riflessioni.
è caduta la neve.
e sono stata portata in tutt'altra dimensione.
ancora più voglia di scappare la.

vivo nel mio limbo di false illusioni.
perchè non c'è nessuno più consapevole di me che sono solo FALSE ILLUSIONI.
illusioni che portano soffi di felicità per poi cadere in un burrone di grandi tempeste.
illusioni che ti fanno credere di essere più amata quando a lungo andare non lo avet capito ma allontanano la gente intorno, anche quella che più vi ama.
illusioni che vi portano un sorriso per un secondo e lacrime per ore.
e portano lacrime anche alle persone intorno a noi.
e poi?
ora nel mentre queste illusioni ti rendono forte, piena di te.
ma arriverà il girono in cui ti pentirai di tutto, in cui rimpiangerai dinon essere normale.
tutte queste sensazioni lottano dentro di me.
perchè io so cosa vuol dire. so il dolore.
ma allo stesso tempo, ora in questo preciso istante non posso farne a meno.
e lotto con i miei sentimenti.


LA MIA ANIMA.

mercoledì 16 dicembre 2009

POVERA PICCOLA E INGENUA ILLUSA.

le cose tornano.
c'è poco da fare.
quando hai un conto in sospeso con qualcosa è necessariamente ovvio che ritorna.
pensavi di essertene liberata?
pensavi di essere tornata a casa una persona nuova?
pensavi di aver detto basta?
di essere felice e serena con te stessa?
povera illusa..povera piccola e ingenua illusa.
semplicemente si addormenta dentro di te per un periodo più o meno lungo.
e non se ne andrà mai per sempre.
illusa.
e ora.
ora ti spinge, ti forza, ti chiama, ti attira.
ti ipnotizza nuovamente.
e dopo tutte le domande che ti fai ogni giorno.
dopo tutti gli sforzi.
dopo la convinzione che sei in grado di scacciarla via tutto, di chiudere definitivamente quelle porte, in realtà ti accorgi che ocme ogni volta le avevi solo accostate quelle.
e durante il giorno non pensi che a ciò.
ti si offusca la mente.
e la cerchi smerpe di più
la vuoi.
la ami.
la vuoi.
e ti sneti stupida.
come ogni volta che deltronde da povera idiota ti eri convinta che per una volta per tutte avevi chiuso.
la cerchi la desideri.
non la ascolti, vorresti punirti, ma sei talmente poveretta che non ti punisci perchè non hai il coraggio e mascheri ciò dicendo a te stessa:" io ho mangiato questa cosa perchè io voglio uscirne. io mangio perchè tanto anche se prendo due chiletti sono bella lo stesso".
e dentro ti mangi l'anima e l'animo.
ti nutri di quella: la tua anima.
che arriva un limite, e quando arriva a ciò si ribella e pian piano si rigenera.
ma poi o prima o dopo, tornerà ad essere mangiata, seviziata e distrutta. ma lei non perderà le forze e cercherà sempre di rialzarsi. e andrà avanti sempre così.
sempre.
[AMO IL MIO UOMO. è L'UOMO DELLA MIA VITA. MIA.
M SONO GELOSA DI LUI DA MORIRE.
E ODIO ESSERE GELOSA, PERCHè IO PENSO SIA UNA DELLE UNICHE PERSONE HCE MI SIA CAPITATA IN VITA DI CUI DOVREI VERAMENTE FIDARMI CIECAMENTE.
MA IO, AL MIO PRIMO AMORE AVEVO DATO LA MIA FIDUCIA PIù TOTALE, LA CIECA FIDUCIA, TUTTA FINO ALLE OSSA, ED è STATA TRADITA.
E L'HO SCOPERTO SOLO POI. PERCHè NEL DURANTE ERA TUTTO BELLO.
E IO ORA CHE HO QUESTO FANTASTICO RAGAZZO DI FIANCO CHE MI DA TUTTO.
L'UNICO RAGAZZO DI CUI DAVVERO DOVREI FIDARMI.
FACCIO FATICA A DARE FIDUCIA.
HO PAURA.
HO PAURA CHE TUTTO VA BENE.
PERFETTAMENTE.
E POI VENGO A SCOPRIURE CHE QUELLA MEDESIMA SERATA è SUCCESSA QUELLA MEDESIMA COSA. E NON VOGLIO IO CHE QUESTO ACCADA. HO PAURA.
MA LO AMO.
SICURAMENTE PIù DI QUANTO IO AMI ME STESSA]

venerdì 11 dicembre 2009

A TRE ANNI MI HANNO DETTO CHE DOVEVO DIMAGRIRE.


sono giornate che passano.
passano veloci. e allo stesso tempo sono infinite.
vivo nella mia convinzione.
vivo nella mia sfera di serenità e dolore.
e penso.
penso a quanto male sto facendo, a me stessa e tutti coloro che ho intorno.
e io, con le mie bugie cerco di nascondere tutto, ma poi mi si legge negli occhi.
e la cosa che più mi fa male è deludere quelle persone che mi conoscono da anni, e che con me hanno trascorso tutti i miei periodi no, quelle persone che mi dicevano mangia. magari persone che sono migliori amici, e mi ritrovo a mentire anche a loro. perchènon voglio far trasparire nulla dell'inquietudine che ho dentroin questo momento. perchè in fondo al di fuori di questa mia sfera tutto sembrerebbe perfetto.
scuola.
amore.


[mi permetto di fare una piccola parentesi.
perchè ho trovato davvero l'amore della mia vita, e non c'è primo amore che tenga.
non so se vi è mei capitato di dire: " è LUI".
tutta la vita vorrei stare con lui.
farei qualsiasi cosa. lo giuro, e vorrei gli anni passasseroin fretta per poter realizzare i nostri sogni.
sembra assurdo perchè sono solo tre mesi che siamo insieme. solo tre. e io sono la prima a dire che ci vuole tempo. ma non so, è qualcosa di indescrivibile.
e penso sia la mia più grande ancora per non affondare del tutto.]


perchè?
perchè faccio tutto ciò?
voglio dire, amici amore e tutto ce l'ho?
ma io niente. devo sempre volere di più.
io.
però in fondo non posso farci nulla.
ci pensavo proprio in questi giorni.
io fino in terza media mi snetivo bene ocn me stessa, non ho mai pensato di dimagrire.
o forse quand'ero più piccola mi vedevo le gambe grosse.
è vero.
quello è vero.
anche perchè sapete, quando o avevo tre anni, avevo cominciatoa fare danza e la direttrice mi aveva detto che dovevo dimagrire: a TRE ANNI!
e poi il tutto è veramente sbocciato alle superiori: ormai sono 7 anni ch evado avanti con questi periodi. periodi che di per se mi fanno perdere l'anima. poi mi riprendo. poi ricoado. prendo vado volo, poi mi schianto contro un vetro.
7 anni.
è la cosa più assurda è che solo ultimamnte mi sono resa veramente conto che all'inizio io giocavo, e giocando mi sono ridotta così.
ma non importa.
io ho unamia parte forte che lotta con quella malata ogni volta. e che mi fa stare aggrappata al bordo.


vi abbraccio.

venerdì 4 dicembre 2009

aiuto dal profondo del cuore!

this is me...
i hate me!
ora si..in questo preciso istante si!

cosa voglio veramente?


vivo di momenti, di attimo..un momento felice quello dopo mi guardo in uno specchio in un avetrine in un fuinestrino e mi sento la più cessa di questo mondo!


voglio amare.


voglio vivere.


voglio non doverm sentire uno schifo.


voglio una vita normale.


voglio la seranità.





ma io dico queste cose, ma poi vorrei uccidermi ogni volta ch emangiop: ogni singola cosa che butto giu, mi sento già il lardo intorno alle coscie.


mi sento già un pallone.


e allora tutte queste mie parole crollano.


aiuto


aiuto dal profondo del cuore.