lunedì 9 novembre 2009

QUALCOSA CHE NON C'è!

alla ricerca di qualcosa che non c'è.
qualcosa sempre troppo poco chiaro per me, e anche per chi mi sta attorno, per chi mi circonda.
momento strano.
momento di lotta interiore.
ricominciano i nervosismi, i grandissimi nervosismi: verso me stessa ma soprattutto verso gli altri, verso le persone che davvero mi amano.
me la prendo per niente.
sono autocritica.
mi sento un maiale.
sono seduta sul mio sgabellino in calsse, e non riesco a non accarezzarmi le coscie ogni tanto per farmi ancora più schifo, per sentire che non sono le mie, per desiderare ancora di più di averle come le avevo a giugno.
sento la pancia gonfia, che scoppia, anche se non ho mangiato nulla dal giorno prima.
caffè, thè caldo, acqua, un succo..il mio nutrimento fino a cena.
mi sento un palloncinoc he si sta gonfiando smrpe di più.
vorrei spaccare tutto inq uesto momento.
o meglio: vorrei spaccare me stessa in tanti mille pezzettini. vorrei limarli tutti e poi ricompormi.
mi guardo: SI MI PIACCIO.
mi riguardo: A NO! MI ERO SBAGLIATA, AVEVO VISTO MALE.
basta basta basta.
troppe cose per la testa, la voglia di evadere.
di cambiare.
e ricomicnia il mio stato di confusione puro.
il massimo pensiero che vuole ocncentrarsi in tre punti differenti e la mia psiche che impazzisce: peso, amore, scuola.
come un martelletto continuano a lottare dentro di me.
di nutrono di miei sentimenti.
donne.
non lo so nemmeno io!
oggi è stata una giornata nera.
ho mille ormoni in corpo che ballano la danza della pioggia.
sono metereopatica e non smetterà di piovere per altri due giorni.
sono stanca spossata, e non posso permettermi di dormire.
voglio una sigaretta, ma le ho finite, e non ho tempo per uscire a andare a prenderle.
ho bisogno di lui.da morire. oggi in particolare, e non ci siamo visti.
e io potrei scoppiare ho bisogno di un suo abbraccio per non piangere.
ho bisogno che mi dica come fa smepre che sono la più bella per lui.
ho bisono che mi ripeta un'altra volta ancora che lui mi ha sempre desiderata e che crede ancora che sia un sogno.
sapete oggi sono due mesi che ci vediamo..du emesi soltanto si: ma io non ho mai trovato nessuno che mi abbia dato tanto. è unico..è l'uomo della mia vita.
ma ho paura di allontanarlo da me.
voglio tornare ad essere perfetta.
ora nei miei 49 chili mi semba di essere un elefante.
non sono io.
io non sono 49 kg, io sono 45 kg..
io ce la devo fare.
io ce la voglio fare.
e sono sicura che forse LUI risucirà a capirmi di più.
e di uan cosa sono convinta ora.
che affronterò tutto con molta più serenità.
perchè sì, sono circondata da più cose belle.
e poi chi lo sa..oggi dico così, domani potrò già aver cambiato idea.
pazza io.
vi abbraccio tutte.
e grazie infinite per farmi sentire le vostre parole, son oimportanti per me.

1 commento:

CONTRA ha detto...

Un ragazzo che conosci da due mesi e che ti manca tanto.
Che dice che sei la più bella e che ti fa le coccole guardandoti con quegli occhioni.

Essì..
Ti capisco.
Stessa identica storia.
Tanto bisogno d'amore.
Sperando che con lui finalmente sia diverso.

Non aggiungo altro.
Innamorata e disperata.
Due sintomi e un'equazione.


[45kg è troppo poco]